LA SCHEDA DELL'AUTORE: Provenzi Barbara

 

Sarà presentato:

Domenica 23 dicembre 2007 alle ore 16,00 presso la Libreria Ferrario di Tradate (VA)

 

 

 

Barbara Provenzi

SOLO UN VOLO

ISBN 88-488-0532-9

Editrice: Lampi di Stampa

www.lampidistampa.it



Caro lettore, chiunque tu sia, da dovunque tu venga, seguimi. Ti prenderò per mano e ti porterò con me. Prometto, non ti annoierò. Ma tu seguimi ovunque io ti condurrò. Prometto che non mi ripeterò, non ti offrirò una subdola replica di me stessa o dei miei precedenti scritti. Altri sono già pagati abbastanza per questo. Non io. Attendi l'inatteso ma attendi dei ritorni. Purtroppo ogni essere umano ha i suoi punti deboli. Questo è il mio. Ritorni, ritorni, un cerchio infinito. Prendimi così, tutto oppure niente. Lascia che sia. Ciò che avverrà sarà tutto vero, tutto fìnto o tutto magico. Magicamente reale. Non c'è nulla da temere. In fondo, come suggerisce il titolo, sarà solo un volo. Per cui, caro lettore, abbi fede. Lasciami andare, sono pronta a partire. E tu, sei pronto a seguirmi? Se non lo sei, ti prego trova il coraggio. Mettiti comodo ma reggiti forte. Ti consiglierei di chiudere gli occhi e abbandonarti al sogno, ma questo ti impedirebbe di continuare a leggere. Anzi no, non è del tutto esatto. Puoi chiudere gli occhi del cervello, della ragione, del tuo io razionale e calcolatore... Mettilo a tacere, addormentalo. Lascia i tuoi pensieri vagare lieti, fluttuare nell'aria e volare e planare ed estendersi.
Immagina un angelo, un piccolo angelo bambino che accorre in tuo soccorso ma che ancora non sa da che parte iniziare il suo lavoro, la sua missione. Eppure non teme, possiede ancora la spontaneità e l'entusiasmo di un bimbo. Semplicemente convinto che la missione affìdatagli, la ricerca in cui sarà impegnato siano compiti elementari. Davvero. Davvero solo un volo...


 

Una storia d'amore, di coraggio, di scelte di vita. La storia di due comuni mortali, un ragazzo e una ragazza, che si ritrovano a loro insaputa a svolgere una missione di salvezza, costantemente in bilico tra bene e male, tra verità e inganno. Con l'intervento e la guida di un protagonista molto intraprendente che nel corso della storia rivela se stesso e dimostra una tenacia davvero inaspettata.

 




  - Loro forse credono che sia stato solo un sogno... - sospira Perdono - Non è vero.
E comunque è meglio di niente. Meglio un sogno del niente.
Il sogno può legarli e fare in modo che si incontrino ancora.
Ma... cosa sto dicendo? Devo concentrarmi sul mio compito!
Il conforto. La pace. La speranza. L'amore o almeno il sogno dell'amore.
Il suo momento si avvicina, Perdono lo comprende sempre più lucidamente.
Deve tenersi pronto. Manca così poco... così poco e i due ragazzi apriranno il cuore
dopo tanto, tanto tempo, perdoneranno il male ricevuto, gli affronti subiti, il dolore sopportato senza colpa, tutti gli inganni di cui sono caduti vittima.
La rabbia incontrollata del ragazzo, la tristezza inconsolabile della ragazza svaniranno, si dissolveranno. E infine loro saranno pronti, saranno i suoi messaggeri.
Una passione, oltre a un sogno, li legherà; la solidarietà, la consapevolezza che la vita non è soltanto il calcolo di ciò che ci è stato dato e ciò che ci è stato tolto. Non è una somma, non è una sottrazione. Cosa abbiamo ricevuto? Cosa ci è stato strappato?
No, la vita è di più, molto più di questo. È donare senza chiedere, senza pretendere qualcosa in cambio. Ma avranno tutto il tempo per scoprirlo. Questo... e ancora di più.

 

 




Non c'è una sola strada percorribile. Ce ne sono tante.
I ragazzi di Perdono hanno scelto la strada sbagliata, la più pericolosa.
Ma non è detto che le cose non possano cambiare.
- Grazie Lilia! Grazie zia Speranza! Grazie Dio!
Tutto può cambiare. C'è sempre una via d'uscita. Anche da una vita sbagliata.
Anche da un labirinto inestricabile. Sempre.
- Allora anche per il ragazzo e la ragazza c'è una via d'uscita - conclude Perdono -
Devono solo trovarla. È semplice!
Ma perché ci ho messo tutto questo tempo per capire qualcosa di così semplice? Perché così capita.
A volte si perde tempo prezioso girando e rigirando attorno alle cose senza giungere a una conclusione, senza rendersi conto che la soluzione spesso è proprio lì sotto agli occhi. Ma del resto, a volte è necessario pensare, riflettere. A volte è anche necessario sbagliare, commettere errori per poi comprendere cosa si è rischiato di perdere.

 



Una storia bellissima. Una fiaba raccontata con garbo e grande senso della poesia che ci porta a riflettere sugli aspetti più spirituali della vita.
L'autrice ci accompagna con grande leggerezza, senza mai salire in cattedra.
Un libro da comperare, comperare, comperare per farci del bene al cuore e per fare del bene ai bimbi dell'U.G.I.

 


 

Tutto il ricavato derivante dai diritti d'autore verrà devoluto all' U.G.I
Unione Genitori Italiani
   contro il tumore dei bambini
               ONLUS

    Offerte presso la segreteria U.G.I.
c/o Ospedale Infantile Regina Margherita

   Piazza Polonia, 94 - 10126 Torino
tel.011 3135311 - tel./fax 011 6634706
e-mail:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
C/C n. 831009 UNICREDIT BANCA SpA
Ag. Torino-Carducci - ABI 2008 - CAB 01107
            C.C.P. n. 14083109

 

 

 

Chi fosse interessato ad acquistare questo libro lo può trovare nelle migliori librerie

oppure su internet sui siti:

www.libreriauniversitaria.it
www.webster.it
www.unilibro.it
shopping.kelkoo.it