LA SCHEDA DELL'AUTORE: Colonna Lucilla

 

Sarà presentato con l'introduzione di
Onella Palumbo
(Critico letterario e Giornalista RAI)
e l'interpretazione di brani di
Cristina Mucci
(attrice teatrale)
il 18 febbraio 2006 alle ore 18:30
nell'ambito del "Vernissage"
collezione Barj - Buzzoni
a Palazzo Rospigliosi
Via XXIV Maggio, 43 - Roma

Ingresso dalle ore 17:30 alle 20:30 (Seguirà rinfresco)

 

 

Fotografia di copertina realizzata presso Officine Fotografiche di Roma

 

 

Lucilla Colonna

Effetto morphing

ISBN 88-901948-0-4

Edizioni: Bibli - Alfredo Polizzi Editore.

www.effettomorphing.it



Sarà perché la giovane autrice è una fotoreporter con il pallino per le sceneggiature cinematografiche, sarà perché il protagonista è un artista della computer grafica, ma indubbiamente Effetto morphing cattura l'immaginazione del lettore con un senso che prevale su tutti gli altri: la vista.
L'intreccio del libro è costruito attorno a una continua fluttuazione di corpi e di figure che la tecnologia digitale trasforma in effetti visuali, senza discernere fra oggetti inanimati e dolore umano.
Ecco il meccanismo di mutazione capace di trasformare una passione artistica in cieca ambizione distruttiva, ecco la deformazione professionale di un giovane creatore di effetti visuali che non apprezza più il mondo per come è: " Istintivamente, divago con lo sguardo e provo a osservarti attraverso una lente anamorfica. Mi gingillo ad allungarti e ad alterarti in senso orizzontale. Potrei continuare all'infinito, demolire progressivamente le tue connotazioni realistiche e divertirmi a comporre forme arcane e fantastiche" (p. 85).
A poco a poco il lettore precipita in una notte artificiale, simile al buio in sala prima che cominci il film, e molto vicina alla camera oscura che presiede alla creazione fotografica. In fondo, Massimo e Marka, tecnico digitale lui e fotografa del vero lei, incarnano i due elementi fondamentali del cinema: illusione e realtà.
"Ho immaginato Massimo come un personaggio a metà fra Vincent Gallo e Enrico Ghezzi" spiega l'autrice. "Lui vorrebbe fare un film tutto da solo, senza alcun lavoro di squadra, esattamente come Vincent Gallo, che nel 2003 portò a Cannes una pellicola di cui era produttore, regista, sceneggiatore, scenografo, montatore e interprete, ritenuta all'unanimità il peggior film. Ma assomiglia anche a Ghezzi, con quel gesto della mano che non si sa se benedice o dà forma, con quel parlare in asincrono perché lui fa parte della macchina-cinema".
E Marka? Marka è una ragazza innamorata, a volte perfino grottesca nel suo perseverare con un sentimento impossibile. Il personaggio è un monito per tutte le donne che restano prigioniere della "sindrome di adattamento", laddove aprire gli occhi in tempo è l'unico modo per non finire vittime di perverse dinamiche di coppia o di gruppo, quando non addirittura di setta.



      A questo libro è abbinato un bellissimo sito  www.effettomorphing.it  che Vi invito a visitare, potrete trovare ulteriori riferimenti sulla reperibilità dell'opera, recensioni ecc...

 

Il Comune di Roma ha contribuito alla pubblicazione.
Per questo motivo l' editore Alfredo Polizzi, d'accordo con l' autrice hanno pensato di devolvere una parte dei ricavi alle opere benefiche dell' Associazione Lions in particolare alla Solidarietà e Speranza di Suor Paola a Roma.

 

 

Villaggio "SO.SPE."
Solidarietà e Speranza di Suor Paola a Roma

Per le offerte consultare il sito www.lions.it

 

 

 

Il libro è in vendita in tutte le migliori librerie

 

  


 

Lucilla Colonna con Andrea Tessa alla Fiera del Libro di Torino

Lucilla Colonna e Andrea Tessa alla Fiera del Libro di Torino

Lucilla Colonna alla Fiera del Libro di Torino